Articoli più letti

Statistiche


Utenti registrati: 673
Visitatori giornalieri: 400
Visitatori totali: 855080

AGRIREGIONIEUROPA ha un duplice obiettivo: favorire il dialogo tra ricerca scientifica e territorio in materia di agricoltura, agro-alimentare e sviluppo rurale; coniugare la dimensione regionale con quella internazionale, e dell’Unione Europea in particolare.
Con la sua rete di esperti, AGRIREGIONIEUROPA organizza e partecipa a seminari, convegni, iniziative pubbliche di approfondimento. Per i suoi scopi, ricerca la collaborazione delle Regioni e di tutte le istituzioni sul territorio.





In evidenza

1
2
3
4
5
6
7
E-Learning PAC 2014-2020
E-learning  PAC Corso per imprenditroi agricoli
ELCAP E_VALPROG

Due recenti fatti rilevanti segnano lo sviluppo e le prospettive della politica agricola europea.
Il primo è la conclusione dell’iter particolarmente estenuante (specie in Italia) della formalizzazione delle decisioni nazionali sui pagamenti diretti, con cui si è definitivamente delineato il quadro normativo per i prossimi anni. Questo adempimento si accompagna alla presentazione a Bruxelles dei Programmi di sviluppo rurale delle Regioni e del corrispondente programma nazionale. Anch’essi, di fatto, entreranno in vigore nel 2015 e la riforma della Pac sarà finalmente a regime. A questi argomenti è dedicata la rubrica “Il Tema” di questo numero di Agriregionieuropa.
Il secondo fatto rilevante è il rinnovo della Commissione europea con la sostituzione alla Presidenza del portoghese José Manuel Barroso con il lussemburghese Jean-Claude Juncker e del rumeno Dacian Ciolos con l’irlandese Phil Hogan, nel ruolo di Commissario all’agricoltura e...

Istituto Nazionale di Economia Agraria

Al termine di un lungo negoziato, avviatosi ben prima della formale conclusione del processo di riforma della Pac 2014-2020, l’Italia ha presentato alla Commissione europea le proprie decisioni nazionali di applicazione del I pilastro. Le scelte adottate nel Consiglio dei ministri del 31 luglio 2014 sono contenute in un documento corposo che illustra la complessiva strategia italiana con particolare riferimento al sostegno accoppiato, tema che occupa 23 delle 32 pagine del documento stesso (Mipaaf, 2014).
Contrariamente al passato e adeguandosi al codice di comportamento adottato dalle istituzioni comunitarie, che hanno reso pubblica tutta la documentazione relativa alle trattative nell’ambito del “trilogo”, anche il negoziato in Italia è stato tutto sommato trasparente ed è stato accompagnato dalla messa a disposizione, sia pur in via non ufficiale, di documenti di lavoro in progress,...

Non cliccare su questo link in quanto e accentata per gli spammers e verresti messo nelle blacklist